Vlahovic, violazione della quarantena: segnalato alla procura. Cosa è successo

L'attaccante bianconero è stato segnalato dall'autorità sanitaria alla magistratura per la presunta violazione dell'isolamento il giorno dell'arrivo a Torino per le visite mediche

Vlahovic, violazione della quarantena: segnalato alla procura. Cosa è successo

Dusan Vlahovic è stato segnalato all'autorità sanitaria alla magistratura per la presunta violazione dell'isolamento nel giorno delle visite mediche con la Juventus, "Il dipartimento di prevenzione dell'Asl Toscana centro, in virtù delle normative sulla violazione del domicilio in caso di positività e sugli spostamenti non autorizzati, ha effettuato una segnalazione all'autorità giudiziaria che farà gli accertamenti opportuni", le parole dell'assessore alla sanità della Regione Toscana, Simone Bezzini, rispondendo a un'interrogazione in Consiglio regionale."

La ricostruzione dell'accaduto:

Vlahovic era risultato positivo al coronavirus pochi giorni prima delle visite mediche con la Juventus, quando ancora era un giocatore della Fiorentina, il ventiduenne serbo vaccinato con tre dosi era completamente asintomatico, si era presentato il 28 gennaio al JMedical per le visite mediche con la Juventus, dopo aver effettuato un tampone dall'esito negativo e aver ottenuto l'ok dall'ASL di Torino. Ora spetterà alle autorità giudiziarie fare chiarezza sull'accaduto, secondo la Gazzetta dello Sport, Vlahovic rischierebbe una sanzione.