Mercato Juve, clamoroso ritorno in Serie A: c’è la fila

Il 2021 è stato il grandissimo anno di Jorginho che tra club e nazionale italiana ha ottenuto enormi traguardi di squadra. Qualcosa però sta cambiando e la nostalgia dell’Italia potrebbe prendere il sopravvento in estate  La scorsa stagione è stata senza alcun dubbio quella di Jorginho, centrocampista italo-brasiliano di proprietà del Chelsea, che tra club […]

Mercato Juve, clamoroso ritorno in Serie A: c’è la fila

Il 2021 è stato il grandissimo anno di Jorginho che tra club e nazionale italiana ha ottenuto enormi traguardi di squadra. Qualcosa però sta cambiando e la nostalgia dell’Italia potrebbe prendere il sopravvento in estate 

La scorsa stagione è stata senza alcun dubbio quella di Jorginho, centrocampista italo-brasiliano di proprietà del Chelsea, che tra club e nazionale ha vinto tutto il meglio che offriva il panorama internazionale. Perno centrale ed inamovibile del centrocampo e dunque del gioco della squadra di Thomas Tuchel, l’ex Napoli ha guidato con la sua sapiente cabina di regia i ‘Blues’ nell’impresa della vittoria della Champions League.

Jorginho non è più centrale: alla finestra la Serie A
Jorginho ©LaPresse

Dopo una lunga astinenza i londinesi hanno infatti vinto nuovamente la massima competizione europea in finale contro i connazionali del Manchester City. Primo tassello di un 2021 da incorniciare per Jorginho che poi ha preso per mano anche la regia dell’Italia di Mancini, vincitrice degli Europei proprio nell’ultimo atto contro l’Inghilterra, col rigore in semifinale contro la Spagna che resterà nell’immaginario collettivo.

Calciomercato, Jorginho tra panchina e nostalgia: ipotesi di ritorno in Serie A

Jorginho non è più centrale: alla finestra la Serie A
Jorginho ©LaPresse

Tra riconoscimenti individuali e di squadra Jorginho ha vissuto i 12 mesi migliori della carriera, ma qualcosa sembra mutato in questa prima fase del 2022. 6 reti in 21 presenze di Premier sono comunque un ottimo score, ma nelle ultime due importantissime gare giocate dal Chelsea, Tuchel ha preferito fare altre scelte. Prima 90 minuti in panchina nella gara d’andata degli ottavi di finale di Champions contro il Lille, in cui a partita in corso è stato preferito Loftus-Cheek, e poi un’altra esclusione dall’undici iniziale nella finale di Coppa di Lega contro il Liverpool, con ancora Kovacic e Kante a presidiare la zona centrale.

Una situazione che se non dovesse cambiare potrebbe anche portare Jorginho a riflettere sul proprio futuro, con un senso di nostalgia per l’Italia che potrebbe anche riprendere quota. In Serie A, qualora decidesse di lasciare il Chelsea, potrebbe esserci poi la fila per lui, vista la qualità e l’esperienza in cabina di regia. Dalla Juventus all’Inter passando per Milan e Roma, tutte e quattro per motivi differenti potrebbero farci un pensierino. I bianconeri sono quelli che ne avrebbero maggiori necessità, in quanto hanno bisogno di innalzare la qualità, mentre i rossoneri hanno il solo Tonali come punto fermo considerando anche l’addio di Kessie, e l’Inter appare la più coperta con Brozovic nella stessa posizione. I più indietro sarebbero i giallorossi per costi, ma anche per la Champions, tassello fondamentale per sperare di unirsi alla battaglia. Ingaggio e cartellino sono infatti ostacoli di non poco conto per tutte, ma la Juve è quella che più di tutte potrebbe pensarci anche se potrebbe esserci la fila.

L'articolo Calciomercato Juventus, clamoroso ritorno in Serie A | Adesso c’è la fila proviene da Calciomercato.