Calciomercato Juventus, non solo Firmino: tutti i nomi per il vice Vlahovic

Da Firmino a Morata, da Belotti ad Arnautovic: ecco i profili seguiti dai bianconeri

Calciomercato Juventus, non solo Firmino: tutti i nomi per il vice Vlahovic

Un regista e un attaccante. Questi i ruoli su cui sta lavorando la Juventus in questi giorni sul mercato, con i bianconeri intenzionati a mettere a disposizione del tecnico Massimiliano Allegri ulteriori rinforzi, dopo quelli di Di Maria, Bremer e Pogba (ma il francese è già finito ai box a causa di un problema al ginocchio destro), prima del via ufficiale della nuova stagione. Se per il centrocampo sembra ormai in dirittura d'arrivo l'operazione che dovrebbe portare a Torino Leandro Paredes, nel reparto offensivo, dove la Vecchia Signora vuole inserire un vice Vlahovic, sono diversi i nomi sul taccuino della dirigenza.

Oltre a Roberto Firmino, attaccante del Liverpool sul quale la Juventus potrebbe fare un tentativo nelle prossime ore, i bianconeri stanno infatti tenendo aperte più piste. Tra queste anche quella relativa ad un ritorno di Alvaro Morata, non riscattato al termine della passata stagione a causa delle richieste economiche dell'Atletico Madrid considerate eccessive dal club di Agnelli. Lo spagnolo, infatti, è un pupillo di Allegri, che lo rivorrebbe alle sue dipendenze anche per la sua grande duttilità tattica: Morata, infatti, può ricoprire non solo il ruolo di prima punta, ma anche quello di seconda punta e di attaccante esterno.

Altro profilo seguito da tempo dalla Vecchia Signora è quello di Marko Arnautovic, attaccante classe 1989 autore di quattordici reti nell'ultimo campionato con la maglia del Bologna. Convincere i rossoblù a cedere l'austriaco, tuttavia, non sarà missione semplice, anche se a fare la differenza potrebbe essere la volontà del giocatore, desideroso di mettersi alla prova in una big. 

Sullo sfondo, poi, i nomi di Andrea Belotti e Timo Werner. Il "Gallo", reduce da una stagione contrassegnata da diversi problemi fisici, è ancora senza squadra dopo la scadenza del suo contratto con il Torino, mentre il tedesco, dopo le brillanti annate al Lipsia, ha faticato ad imporsi al Chelsea, con gli inglesi pronti a cederlo prima della conclusione della sessione estiva di calciomercato nel caso in cui pervenissero a Londra buone offerte.